Peter Hesshess

"land artist"

Con il termine "Landart" puó essere descritta un'opera artistico - creativa elaborata con e nel mondo della Natura. Sotto il nome "Land Artist", ovvero creatori di opere in Natura, troviamo molti nomi, ma qui vogliamo ricordarne due in particolare: Gabriele Meneguzzi e Vincenzo Sponga. Sono due personalitá che in questo campo trovano una loro ottimale complementarietá: sensibilitá, volontá, e tenacia contro creazione pura, esclusivitá e perfezione. In un lavoro di Landart vediamo un'opera d'arte completa, che, se da un lato é limitata nel tempo, dall'altro provoca e lascia in chi guarda una sensazione di "evento naturale". 
Gabriele é il ricercatore: con occhi aperti e tutti i sensi all'ertanella libertá della Natura trova continuamente nuove idee, sia per quanto riguarda i colori, le forme, le fragranze e tutto quello che la Natura offre a chi la sa osservare. Secondo la mia opinione lui trova giá la sua soddisfazione nella scoperta. Mentre per Vincenzo non é sufficiente il trovare ed il possedere. Lui vorrebbe aumentarne il valore e trasformare artisticamente ed in modo ottimale ció che é stato trovato. Sono entrambi degli artisti che trovano il loro materiale di espressione nella Natura selvaggia. 
La loro "via interpretativa" la definisco grandiosa!: l'uscire dalla vita di tutti i giorni per addentrarsi nella Natura che, cosí generosa, tanto offre. Durante il processo di ricerca, ció che é stato trovato viene elaborato con il massimo rispetto, intensificandone il valore. Loro vanno piú in profonditá elaborando gli elementi e arrivando a cogliere sfumature piú intense ed emozionali, fino a piangerne l'abbandono. Tutto questo porta ad un processo di "mobilitazione" interna e quindi matura la capacitá del lasciare andare, del non possedere. Nell'astrazione é celata l'Arte!

< Indietro